Siracusa Calcio srl

Ufficio Stampa

Bisceglie-Siracusa 0-1, le parole di Bianco e Mucciante

Il Siracusa conquista la sesta vittoria esterna (su otto partite giocate), consolida la quarta posizione in classifica e si conferma nei quartieri alti della graduatoria del girone C.

Come previsto partita non facile quella in casa del Bisceglie, anche se nella prima frazione di gioco la formazione di Paolo Bianco ha dominato conquistando il vantaggio con Tiziano Mucciante e poi sfiorando, in almeno un paio di occasioni, il secondo gol. Nella ripresa i padroni di casa si sono riversati a testa bassa nella metà campo degli aretusei.

Nonostante la situazione di emergenza in difesa (assente Turati e poi out anche Mucciante) il Siracusa tuttavia ha retto l’impatto portando a casa tre punti preziosissimi su un campo difficile (dove erano cadute Francavilla, Juve Stabia, Matera e Monopoli).
“Sapevamo di affrontare una squadra forte e ci ha messo in difficoltà. Forse per la prima volta siamo stati anche un po’ fortunati – ha detto Bianco a fine gara -. E’ pur vero che nella prima frazione di gioco abbiamo avuto le occasioni per chiuderla e non soffrire nel finale. Anche nella seconda frazione abbiamo avuto una buona occasione, ma mi sento di dire che nell’arco dei 90 minuti il pareggio non sarebbe stato ingiusto, quindi complimenti al Bisceglie. Siamo quarti, continuiamo a vivere alla giornata, non guardiamo troppo lontano perché sarebbe un errore”.

In sala stampa Tiziano Mucciante, autore del gol decisivo ha parlato anche delle cause che lo hanno costretto a lasciare il campo già nel primo tempo. “E’ stato un risentimento muscolare, in settimana vedremo, ma spero non sia niente di grave”. Poi l’analisi della partita. “Oltre all’esperienza serve la cattiveria che abbiamo dimostrato oggi, non prendere gol e dimostrare di voler portare a casa il risultato proprio come abbiamo fatto oggi”.

Leave a Reply